Le linee Dermoklotho sono le uniche che proteggono, rinnovano, ricostruiscono e rinforzano le strutture fondamentali della cute, ripristinando e mantenendo l’integrità del collagene e nutrendo biologicamente le cellule dell’epidermide e del derma, per un reale e duraturo effetto anti-aging.

A New Skin Curative Concept

Il mantenimento dell’integrità dell’epidermide e la salute delle cellule che la compongono dipendono dalla capacità delle cellule di sostituire, riparare e ricostruire la trama strutturale proteica usurata del derma. Questo diventa particolarmente importante con il passare del tempo, quando cambia la presenza di fibre di collagene, elastina e acido ialuronico, la cui integrità dipende dalla efficienza dei fibroblasti presenti nel derma.

Il concetto chiave è che, poiché il numero delle duplicazioni dei fibroblasti è limitato, provocarne la duplicazione porta a un invecchiamento precoce. Recenti evidenze scientifiche hanno dimostrato che diversi trattamenti (es. retinoidi, infrarossi) causano infiammazione attraverso la proliferazione di nuovi fibroblasti al fine di stimolare sintesi di nuovo collagene. I risultati a lungo termine, quindi, sono quantomeno incerti.

È invece dimostrato che una specifica miscela di EAA modula l’infiammazione, permettendo ai fibroblasti già esistenti di lavorare in modo più efficiente senza la necessità di obbligarli alla duplicazione.

Questa attivazione funzionale li rende quindi in grado di produrre i diversi tipi di collagene, elastina e fibronecitina che servono a combattere l’indebolimento della struttura proteica del derma. L’invecchiamento cutaneo non solo è contrastato, ma si possono riparare anche i danni legati a stress eccessivi.

Miscela speciale di aminoacidi

Promuove la sintesi di collagene ed elastina

Previene l’invecchiamento generazionale dei fibroblasti

Facilita l’eliminazione delle vecchie strutture

Questo effetto si ottiene sia somministrando la miscela di amino acidi come alimento, sia usandola come trattamento localizzato, nutrendo “da fuori a dentro”.

Questo secondo utilizzo vale sia per l’epidermide che per il derma, lo strato della cute che sta al di sotto dell’epidermide, in quanto sono proprio le cellule che lo costituiscono a controllare la sintesi del collagene e delle altre molecole strutturali al suo interno.

Come dimostrato da numerose pubblicazioni che ne spiegano i meccanismi biologici, queste particolari miscele hanno la capacità di mantenere integra la rigenerazione della struttura di collagene, elastina e fibronectina tipica dei fibroblasti giovani. In questo modo, la miscela aumenterà l’efficienza, allungherà la durata di vita efficiente e manterrà la possibilità di duplicazione dei fibroblasti.

La miscela di aminoacidi essenziali proposta da Dermoklotho, produce inoltre un aumento significativo di sirtuina-1, proteina indispensabile per il corretto funzionamento del DNA e del metabolismo energetico dei fibroblasti, ed è responsabile del fenomeno longevità.

Il mantenimento dell’integrità di collagene ed elastina

La Scienza ha da sempre cercato di capire i meccanismi di controllo delle sintesi proteiche, ma solo negli ultimi decenni, grazie all’avvento di nuove tecnologie di indagine, la biologia molecolare ha potuto spiegare non solo il perché, ma anche come certe cose avvengano, o non possano avvenire anche se necessarie. Molte informazioni sono state confermate, altre sono state invece corrette e modificate dall’evoluzione degli strumenti di indagine. Fondamentale è capire come l’integrità di una struttura proteica derivi dall’efficienza della cellula che ne produce gli elementi base che la compongono. Questa efficienza, a sua volta, dipende dalla disponibilità dei mattoncini di cui la proteina è composta, gli aminoacidi. Nozioni che fanno parte di una conoscenza antica, che resta necessaria per la comprensione della biologia della sintesi proteica.

Gli aminoacidi non sono tutti uguali e le proteine hanno una sequenza unica e tipica nel contenuto. La carenza di anche un solo aminoacido nella struttura delle proteine, impedisce che la sintesi abbia inizio, compromettendo il mantenimento dell’integrità della struttura. Se invece i fibroblasti hanno abbondante disponibilità di aminoacidi, la proteina non viene lasciata invecchiare fino al limite del rischio di rottura ma viene sostituita con efficienza e rapidità appena si verificano anche minime deficienze di solidità.

Più a lungo si nutrono i fibroblasti con aminoacidi utili, più ringiovaniranno le strutture, eliminando le vecchie e sostituendole con le nuove prima che ci siano danni difficili, se non impossibili, da riparare.

Tutti i prodotti della linea DERMOKLOTHO® contengono una miscela speciale di aminoacidi
ad azione antiossidante e anti-età, che permette ai fibroblasti
di eliminare il collagene più vecchio e fragile e di sostituirlo con altro nuovo ed elastico,
senza aumentarne il numero di generazioni cellulari.

Klotho, la molecola che determina la qualità del collagene

Il fibroblasto, la cellula che lavora incessantemente per mantenere la pelle integra, ha fabbisogni molto elevati di aminoacidi, e per due necessità diverse: per prima cosa ha bisogno di aminoacidi che possa usare per mantenere efficienti le sue strutture, poi anche di essere alimentato in modo completo con gli aminoacidi necessari a completare la sintesi del collagene.

Queste attività sono regolate da particolari “interruttori”, detti recettori, e la molecola più interessante da questo punto di vista è stata chiamata Klotho, come la antichissima divinità greca che decideva la lunghezza della vita.

La molecola Klotho ha attività di recettore, ma è anche in grado di produrre frammenti che a loro volta trasmettono messaggi di estrema importanza alle cellule che ne siano sprovviste.

Un uso prolungato dei prodotti DERMOKLOTHO® consente di mantenere più a lungo l’integrità e la giovinezza dei fibroblasti:

avere a 60 anni lo stesso numero di generazioni di fibroblasti e la stessa efficienza che si hanno a 25 anni, è ora un traguardo raggiungibile attraverso una costante e duratura cura della propria pelle.

Importante sottolineare la differenza tra un risultato puramente cosmetico, rapido e molto temporaneo, e un trattamento che nutre la cute con elementi selezionati e preziosi. Cosi si supportano le attività fisiologiche delle cellule che mantengono integra la pelle. Più è protratto il trattamento, maggiori saranno i risultati che è possibile ottenere.

L’attività della speciale miscela di aminoacidi (MSAA) contenuta in tutti i prodotti della linea DERMOKLOTHO® è stata testata su fibroblasti umani in studi di biologia molecolare condotti presso Centri di ricerca universitari.

PERCHÈ SIAMO DIVERSI DAGLI ALTRI

Il mantenimento della integrità del collagene

La Scienza ha da sempre cercato di capire i meccanismi di controllo delle sintesi proteiche, ma solo negli ultimi decenni una sua branca specializzata, la biologia molecolare, grazie all’avvento di nuove tecnologie di indagine ha potuto spiegare non solo il perché, ma anche il come certe cose avvengano, o non possano avvenire anche se necessarie. Molte antiche informazioni sono state confermate, alcune sono state corrette, altre modificate dall’evoluzione degli strumenti di indagine.

Fondamentale è capire come la integrità di una struttura proteica derivi dalla efficienza della cellula che ne produce gli elementi base che compongono la proteina. Questa efficienza, a sua volta, dipende dalla disponibilità dei mattoncini di cui la proteina è composta alla sintesi, gli aminoacidi. Questa è conoscenza antica, che resta pietra di fondamento della nostra comprensione della biologia della sintesi proteica.

Gli amino acidi non sono tutti uguali, e le proteine hanno una sequenza unica e tipica nel contenuto di amino acidi. Gli amino acidi, sono come le lettere che compongono una parola, ne devono essere disponibili e presenti, per metterli al posto giusto, le quantità giuste di ognuno, e quindi di ciascuno tutti quelli necessari a comporre la proteina finale per poter far partire la sintesi, non altri. La carenza di anche un solo amino acido impedisce che la sintesi abbia inizio, quindi il mantenimento della integrità della struttura.

Se, però, ai fibroblasti viene data in abbondanza disponibilità di amino acidi, la proteina non viene lasciata invecchiare fino al limite del rischio di rottura, ma viene sostituita con efficienza e rapidità appena ci siano anche minime deficienze di solidità. E, più a lungo si nutrono i fibroblasti con dovizia di amino acidi utili, maggiore sarà il ringiovanimento delle strutture, eliminando quelle vecchie e sostituendole con nuove prima che ci siano danni difficili, o impossibili, da riparare.

Come ha fatto la Scienza a capire queste cose?
Varie branche della Scienza hanno messo alla prova i diversi sistemi, e le diverse molecole capaci di influenzare, almeno in teoria, la riparazione del derma. Molto abbiamo imparato dalla riparazione delle ferite, delle ulcere in condizioni di malattia: quello che non funziona in queste condizioni, non funziona, o funziona poco, anche nel mantenere sana la cute normale, ma aggredita da stress fisici di qualunque tipo!